ITEMPIEIVERSI

Categoria: scienza

Rivoluzione copernicana e Radio Alice…

1297760384151_2

Giacometti

Di Carlo Rovelli avevo recensito il suo libro “La realtà non è come ci appare” un anno fa, prima che diventasse uno fra i saggi più venduti del  2014. Ora segnalo questo editoriale uscito sull’inserto culturale del Sole24ore del 19 Luglio 2015 dal titolo “Il Rinascimento di Copernico” nel quale propone anche un singolare parallelo tra la rivoluzione attuata dal nostro in astronomia e quelle tentate nella Bologna degli anni settanta, tra Radio Alice, movimento e anni di piombo. Il ragionamento è ovviamente più profondo della mia semplificazione e rimando alla lettura del testo; il motivo per cui lo ritengo importante e lo propongo  alla riflessione è legato all’idea, sviluppata da Rovelli, di come gli input fondamentali per innovare in un ambito si attingono da altri radicalmente diversi. Il testo dell’intervento è disponibile qui

Fogli di carta…

mani modotti

Tina Modotti – mani di operaio con badile, 1926

> Andrea Tarabbia La buona morte, Manni 2014

Non tutti i libri sono “belli” da leggere, non tutti i libri sono piacevoli ma non per questo non vale la pena andare oltre lo sforzo che ci costringono a compiere per arrivare all’ultima pagina. Lo spirito delle recensioni del mio blog è quello di segnalare i testi la cui lettura in qualche modo mi ha cambiato, ha fatto di me una persona diversa da quella che ero alla pagina uno (il cambiamento, piccolo o grande che sia, dovrebbe essere a mio parere il fine ultimo della letteratura). Il libro di cui parlo oggi è dunque uno di quelli: si tratta di Andrea Tarabbia ed il suo “La Buona morte” Manni editore. Un testo a cui sono arrivato grazie ad un input esterno ricevuto da chi, a me molto vicino e molto più giovane, si trova ad affrontare più o meno direttamente questo tema; altrimenti non so se sarebbe mai passato tra le mie mani. Leggerlo in molti passaggi è stato faticoso: mi sono quasi dovuto imporre di farlo, ma è stata una fatica salutare e benefica.

Leggi il seguito di questo post »

Visioni

ilpianeta

Visto il periodo e visto il rischio di scivolare nella retorica del natale, tradizionale o alternativo che sia, parliamo d’altro: propongo l’anticipazione del mio piccolo contributo al prossimo numero 11 della rivista Poliscritture dedicato alla scienza. L’articolo è il ricordo di una esperienza personale di quando ero bambino dalla quale è poi nata la mia passione, molto sotto traccia, per la science-fiction con consiglio finale per un film di tanti anni fa…

IL PIANETA PROIBITO

La mia passione per la letteratura di fantascienza o science-fiction, come volete voi, nasce da un episodio vissuto da bambino che la tecnologia di oggi, allora neanche immaginabile, mi ha permesso di rivivere concretamente…In una sera imprecisata di un anno altrettanto imprecisato tra il 1967 e il 1969, anni nei quali facevo le elementari e la televisione era ancora a canale unico e rigorosamente in bianco e nero, mi capitò di vedere un filmdi fantascienza il cui ricordo mi accompagnò negli anni a venire. Sono della generazione del “dopo carosello a letto…” ma quella sera evidentemente ci fu una eccezione.

Leggi il seguito di questo post »

Fogli di carta…

Un modello della struttura dello spazio a livello quantistico secondo la Loop Quantum Gravity. Dal sito http://www.lescienze.it/

> Carlo Rovelli “La realtà non è come ci appare.” Raffaello Cortina Editore

A partire dal titolo gli indizi che in questo libro si parli di fisica non sono molti ma non appena comincia la lettura dubbi che sia la fisica e la storia delle teorie e la discussione attuale al centro del testo, svaniscono.
Quello che spiazza in questo libro e che giustifica il titolo è che si parte dal primo sguardo che la riflessione filosofica ha rivolto al mondo reale (dalla scuola di mileto a Anassimandro, Talete e poi Democrito…) per arrivare all’illustrazione delle teorie della relatività, della fisica quantistica fino alla teoria delle stringhe passando per tutti gli incroci che il pensiero scientifico ha con le scienze umane. In alcuni passaggi ho pensato di avere a che fare con un saggio filosofico e, ritornando al titolo, che poteva prestarsi anche per intitolare una accattivante raccolta di poesie sul tema…

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: