ITEMPIEIVERSI

Tag: Luca Chiarei

In ricordo di Danilo Mainardi

Ora che si è conclusa l’attenzione mediatica, non molto lunga per la verità, intorno alla morte dell’etologo Danilo Mainardi, desidero parlarne. Ho avuto la fortuna di conoscerlo personalmente, di avere avuto una breve frequentazione per la quale organizzai con lui anche una iniziativa pubblica.
Quasi tutti i media lo hanno ricordato come il grande etologo amante degli animali e ambientalista. Che Mainardi fosse anche questo è indiscutibile ma per me la sua originalità consisteva nel fatto che era un grande uomo di cultura.

Leggi il seguito di questo post »

Levatrici

 

Chiyeko Higashiyama nel Film “Viaggio a Tokyo” 1953 di Yasujiro Ozu

 

Levatrice di se stessa
stelo inconsapevole                 da madre a cenere
da radice a cielo                      spina neo
che si insinua                    restare sveglio senza     
scosse continuare metamorfosi
vivere senza un battito che
ti perdoni

Non la luce di un film è una carezza
ne acqua ti lascia andare mentre
ogni sospiro che fai è un figlio
che non c’è o quello che
non ti riconosce più

e non impari da madre in padre
che quello che scorre                il sangue
non è più quello che pensi
è diventato altro

a natale non so quello che faremo

 

 

1° maggio 2015, è passato ormai un mese…

noexpo

…dalla manifestazione del 1°Maggio a Milano di critica ad Expo e di discussione intorno ad essa ce n’è stata molta. Segnalo quella che si è sviluppata sul Blog di Poliscritture. Riporto il mio intervento in risposta ad altri e invito a leggere anche la replica successiva al mio, che giudico molto interessante pur nella diversità di idee, e qui la mia ulteriore risposta.

Su una cosa concordo con l’incipit di Ennio: serve un progetto politico! eccome se servirebbe ma di certo non se ne vedono nel senso auspicato da questa discussione. Detto questo non capisco però come dalla “pagliuzza” del teppismo ribellista e del vandalismo fine a se stesso possa scaturirne uno capace di fermare la “trave” del potere capitalista, delle grandi opere, dello sfruttamento globale ecc. ecc. A meno che non si voglia ragionare, vista la situazione, nei termini del tanto meglio tanto peggio; se fosse così allora non parliamo di progetti politici.
Leggi il seguito di questo post »

Poliscritture n°11 – su La Scienza

POLISCRITTURE-11-COPERTINA0001

E’ uscito l’ultimo numero della rivista Poliscritture alla Redazione della quale partecipo. Per saperne di più…

Leggi il seguito di questo post »

il senso della letteratura…

dfwc-podium-edrantscom

David Foster Wallace, immagine tratta dal sito http://viz.dwrl.utexas.edu

Il senso della letteratura…è una bella domanda alla quale non sono certo in grado di rispondere ma stimolato da un incontro fortuito avvenuto in rete, abbozzo una semplice riflessione. L’incontro è con David Foster Wallace che ho ritrovato  in questo post a lui  dedicato, autore fondamentale per la mia “formazione”, soprattutto per la sua opera saggistica. Lo ammetto, i suoi testi principali quali “La scopa del sistema” e “Infinite gest” mi attendono con le loro migliaia e migliaia di pagine sugli scaffali della libreria e per questo probabilmente sto perdendo il meglio della sua opera. Forse questa mia conoscenza ancora parziale vizia il giudizio ma, comunque stiano le cose, DFW resta un punto di riferimento.

Leggi il seguito di questo post »

Si vede la gente perdersi

sardella_2

Barconi sull’orlo della sera d’occidente…  dell’amico Sandro Sardella che ringrazio

 

Si vede la gente perdersi
in cenere                    si scioglie

risalire in calca se stessa mentre
si squama sanguina si               compra
si defila

lasciando calchi sotto capillari
ignorando le parole di questo
tempo di mani aperte
dei lavori che ci fanno               scoria
scarti di agenzia

anche certificati stralci
graffe precarie quasi in fila

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: