ITEMPIEIVERSI

Tag: figlia

viaggi

giacometti1

Alberto Giacometti dal sito chez-edmea.blogspot.it

Si viaggia a volte per tornare

al punto alla partenza

all’ombra sull’acqua

                                       che fa lo svasso

 

si viaggia per scavare     al primo solco

toccare le radici

che tieni nel torace stralci

                        vuoti senza pace

 

sono viaggi senza andata

passi a ritroso mentre risali

tra le foglie dei sentieri colati in collina

quando su un muro – o un orto che non ti aspetti

ancora racconta – i care

ad una figlia che si schiude

pigreco che ferma il respiro

Visioni

ilpianeta

Visto il periodo e visto il rischio di scivolare nella retorica del natale, tradizionale o alternativo che sia, parliamo d’altro: propongo l’anticipazione del mio piccolo contributo al prossimo numero 11 della rivista Poliscritture dedicato alla scienza. L’articolo è il ricordo di una esperienza personale di quando ero bambino dalla quale è poi nata la mia passione, molto sotto traccia, per la science-fiction con consiglio finale per un film di tanti anni fa…

IL PIANETA PROIBITO

La mia passione per la letteratura di fantascienza o science-fiction, come volete voi, nasce da un episodio vissuto da bambino che la tecnologia di oggi, allora neanche immaginabile, mi ha permesso di rivivere concretamente…In una sera imprecisata di un anno altrettanto imprecisato tra il 1967 e il 1969, anni nei quali facevo le elementari e la televisione era ancora a canale unico e rigorosamente in bianco e nero, mi capitò di vedere un filmdi fantascienza il cui ricordo mi accompagnò negli anni a venire. Sono della generazione del “dopo carosello a letto…” ma quella sera evidentemente ci fu una eccezione.

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: